Cerca
  • eleonoramoroteatro

RadicARTI, le ALI del possibile

Carissimi, tra poco uscirà un nuovo progetto, anzi, diversi nuovi progetti che stanno prendendo forma in questi giorni.

Sono mesi che covano, come il fuoco di un tizzone ardente, sono stata in attesa della loro nascita naturale e quale periodo migliore dell'Avvento per una Nascita che vuole portare luce. Come sapete da anni il teatro è il mio territorio di pratica e di scoperta, ed ogni anno la mia ricerca mi ha portato più "indietro", più "a ritroso" nel tempo e nello spazio, alle grandi domande: perché siamo fatti così, noi esseri umani, abbiamo un "destino", che rapporto abbiamo con la Terra? Domanducce così, no? ;-)


Al momento è interessante per me lavorare al CENTRO dell'azione quotidiana, al CUORE di una azione silenziosa che appartiene alla Nascita di un Mondo che ancora esiste in seme, in nuce, che sta crescendo piano piano.

Cosa significa essere "esseri creativi" nel quotidiano? davvero significa fare fare fare, costruire, influenzare, pilotare, essere strategici, avere le "idee"?


Propongo di stare in ascolto di un Mondo in cui tutto è ancora informe: possiamo traghettare la nostra forma di OGGI, con tutte le sue rigidità, i suoi pensieri meccanici, le sue fatiche e le sue competenze del fare fare fare, verso un allenamento alla percezione dei segnali del nuovo che già sono in atto, dentro e fuori di noi. Nella NATURA tutto questo è molto chiaro, ed è da li che partiranno le nuove avventure di OvunqueTeatro, nella natura. Anche in Inverno, si si, anche in Inverno, a Milano, si... può.....faaaaareeeeee!

In inverno i germogli esistono in potenza, quale momento migliore per ascoltare le proprie azioni in silenzio o nel canto, ri-capitolare, separare il grano dalla pula!


Ma come può il teatro fare tutto questo, o meglio, gli esercizi della pratica dell'attore e le parole dei grandi poeti come possono aiutarci in questo?

Se ci lasciamo ABITARE da un corpo-emozioni-mente libero, se ci lasciamo sorprendere da una parola udita come mai prima d'ora o detta come mai ci siamo sentiti dirla, bhè se questo accade significa che stiamo abitando la TERRA DEL CAMBIAMENTO.

Anche se ci sembrerà piccola cosa, il nostro pensiero critico la distruggerà, bhè, invece quel seme è rivoluzione, rivolta, cambiamento di punti di vista.


Nel video io alla mattina presto, che inizio a raccontarvi questa avventura.

La prossima volta non metterò il cappello così i capelli rosa lunghi e fluenti faranno la loro meritata figura. ;-)




150 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti